SOCIAL
INDIRIZZO C.so Tortona 30 10153 Torino P.IVA 11521680014
CONTATTO Tel.: 011.427 62 28  info@Gruppo Casa Piemonte.it

FINESTRE

Dalla    tradizionale    a    battente    alla    scorrevole    complanare,    le    finestre    di    ultima generazione si aprono e chiudono perfettamente, in pochi gesti e senza sforzo. Il   modello   di   finestra   a   battente   con   apertura   interna   è   la   tipologia   classica   per   gli infissi:    si    apre    completamente    e    si    può    pulire    facilmente    dall’interno.    A    volte    è abbellita   da   griglie   applicate   al   vetro,   nella   stessa   finitura   dell’anta,   dette   inglesine. Quasi   del   tutto   scomparsi   sono   invece   i   modelli   con   apertura   esterna.   La   finestra vasistas,   in   cui   l’anta   si   inclina   dal   piano   della   finestra   verso   la   stanza   senza   consentire l’affaccio,   è   consigliata   per   ambienti   secondari,   per   esempio   la   cantina   o   il   lucernario, perché    ha    lo    svantaggio    di    essere    difficilmente    pulibile    all’esterno.    Le    finestre    a battente   sono   oggi   nella   maggior   parte   dei   casi   di   tipo   misto,   cioè   con   la   parte   mobile dell’anta   sia   a   battente   sia   a   vasistas:   una   soluzione   che   consente   di   ventilare   e   areare bene   la   stanza   anche   in   caso   di   pioggia   e   vento.   Le   finestre   con   ante   a   ribalta   che   si aprono   soltanto   verso   l’esterno   sono   accessibili   e   pulibili   soltanto   dall’esterno   e   per questo   sono   indicate   per   ambienti   non   domestici   o   poco   utilizzati,   situati   a   piano   terra o   al   primo   piano.   Chi   non   desidera   sacrificare   spazio   per   l’apertura   della   finestra   si può    orientare    su    un    modello    scorrevole,    che    non    occupa    alcun    ingombro    all’interno   né   all’esterno,   poiché   le   ante   si   muovono   su   appositi   binari   lungo   il   piano della   finestra.   Dotate   di   almeno   due   ante,   di   cui   una   o   più   possono   anche   essere   fisse, queste      finestre      permettono      di      ventilare      bene      l’ambiente.      Per      aperture particolarmente   grandi,   come   quelle   delle   portefinestre,   o   per   sfruttare   al   massimo l’intensità   della   luce,   sono   adatte   le   finestre   alzanti   scorrevoli,   di   cui   esistono   diversi modelli,    con    due    o    più    ante    scorrevoli,    ma    anche    in    combinazione,    per    esempio un’anta   fissa   e   una   scorrevole.   I   dispositivi   di   apertura   e   chiusura   di   questi   infissi fanno in modo che l’anta si sollevi e scorra su binari con facilità e leggerezza.

PORTE

Le   porte   interne   sono   una   parte   integrante   dell’arredamento   della   casa,   anzi   sono   un elemento   di   primaria   importanza   perché   un   abbinamento   poco   riuscito   mobili-infissi rischia   di   pregiudicare   l’effetto   finale.   Per   questo   la   scelta   va   fatta   in   base   allo   stile della   casa   e   alle   sue   finiture   considerando   anche   pareti,   pavimenti,   arredi:   senza   mai perdere    di    vista    questo    assunto,    si    deve    deciderne    il    materiale,    la    lavorazione,    il colore,   contemplando   anche   la   possibilità   di   optare   per   tinte   diverse   per   stipite   e   anta, in   armonia   o   in   forte   contrasto   con   gli   altri   elementi.   Indipendentemente   dal   tipo   di apertura,   gli   infissi   interni   prodotti   dalle   aziende   più   importanti   sono   disponibili   in   una gamma   ampissima   di   possibilità   estetiche   e   non   solo.   Anche   la   più   tradizionale   delle porte,    quella    a    battente,    può    ad    esempio    essere    scelta    in    legno,    per    esempio    in massello   o   in   impiallacciato,   l’opzione   più   tradizionale.   Tra   le   essenze   più   attuali:   il rovere,   ma   anche   il   tradizionale   noce,   sempre   molto   richiesto,   entrambi   in   svariate finiture.   Alcune   texture   poi   sono   caratterizzate   da   una   forte   matericità,   con   un   effetto molto   naturale,   bello   da   vedere   e   anche   da   toccare.   Con   i   modelli   laccati,   per   esempio, non   soltanto   si   possono   scegliere   le   ante   nei   più   svariati   colori,   ma   si   può   anche decidere   di   abbinare   differenti   tonalità   e   finiture   tra   anta   e   telaio.   Gli   eventuali   inserti in   vetro,   anche   lavorati,   possono   integrarsi   bene   sia   in   un   contesto   d’arredo   classico, sia   in   uno   moderno.   E   per   chi   è   ancora   indeciso   sulla   scelta,   sui   siti   di   alcune   aziende produttrici   c’è   la   possibilità,   seguendo   percorsi   intuitivi,   di   trovare   la   porta   che   fa   al caso   proprio   in   base   al   tipo   di   arredamento   della   casa:   una   volta   selezionati   materiale e finitura desiderati, si visualizzano le tipologie di ante disponibili.
RICHIEDI INFORMAZIONI
SOCIAL
INDIRIZZO C.so Tortona 30 10153 Torino P.IVA 11521680014
CONTATTO Tel.: 011.427 62 28  info@Gruppo Casa Piemonte.it

FINESTRE

Dalla    tradizionale    a    battente    alla    scorrevole complanare,   le   finestre   di   ultima   generazione   si aprono    e    chiudono    perfettamente,    in    pochi gesti e senza sforzo. Il   modello   di   finestra   a   battente   con   apertura interna   è   la   tipologia   classica   per   gli   infissi:   si apre   completamente   e   si   può   pulire   facilmente dall’interno.     A     volte     è     abbellita     da     griglie applicate   al   vetro,   nella   stessa   finitura   dell’anta, dette   inglesine.   Quasi   del   tutto   scomparsi   sono invece     i     modelli     con     apertura     esterna.     La finestra   vasistas,   in   cui   l’anta   si   inclina   dal   piano della   finestra   verso   la   stanza   senza   consentire l’affaccio,   è   consigliata   per   ambienti   secondari, per   esempio   la   cantina   o   il   lucernario,   perché ha   lo   svantaggio   di   essere   difficilmente   pulibile all’esterno.    Le    finestre    a    battente    sono    oggi nella   maggior   parte   dei   casi   di   tipo   misto,   cioè con   la   parte   mobile   dell’anta   sia   a   battente   sia   a vasistas:      una      soluzione      che      consente      di ventilare   e   areare   bene   la   stanza   anche   in   caso di   pioggia   e   vento.   Le   finestre   con   ante   a   ribalta che    si    aprono    soltanto    verso    l’esterno    sono accessibili   e   pulibili   soltanto   dall’esterno   e   per questo      sono      indicate      per      ambienti      non domestici   o   poco   utilizzati,   situati   a   piano   terra o   al   primo   piano.   Chi   non   desidera   sacrificare spazio     per     l’apertura     della     finestra     si     può orientare    su    un    modello    scorrevole,    che    non occupa     alcun     ingombro     né     all’interno     all’esterno,     poiché     le     ante     si     muovono     su appositi    binari    lungo    il    piano    della    finestra. Dotate   di   almeno   due   ante,   di   cui   una   o   più possono    anche    essere    fisse,    queste    finestre permettono    di    ventilare    bene    l’ambiente.    Per aperture   particolarmente   grandi,   come   quelle delle   portefinestre,   o   per   sfruttare   al   massimo l’intensità    della    luce,    sono    adatte    le    finestre alzanti     scorrevoli,     di     cui     esistono     diversi modelli,    con    due    o    più    ante    scorrevoli,    ma anche    in    combinazione,    per    esempio    un’anta fissa   e   una   scorrevole.   I   dispositivi   di   apertura   e chiusura    di    questi    infissi    fanno    in    modo    che l’anta   si   sollevi   e   scorra   su   binari   con   facilità   e leggerezza.

PORTE

Le    porte    interne    sono    una    parte    integrante dell’arredamento     della     casa,     anzi     sono     un elemento    di    primaria    importanza    perché    un abbinamento   poco   riuscito   mobili-infissi   rischia di    pregiudicare    l’effetto    finale.    Per    questo    la scelta   va   fatta   in   base   allo   stile   della   casa   e   alle sue      finiture      considerando      anche      pareti, pavimenti,    arredi:    senza    mai    perdere    di    vista questo   assunto,   si   deve   deciderne   il   materiale, la   lavorazione,   il   colore,   contemplando   anche   la possibilità   di   optare   per   tinte   diverse   per   stipite e   anta,   in   armonia   o   in   forte   contrasto   con   gli altri    elementi.    Indipendentemente    dal    tipo    di apertura,     gli     infissi     interni     prodotti     dalle aziende   più   importanti   sono   disponibili   in   una gamma    ampissima    di    possibilità    estetiche    e non   solo.   Anche   la   più   tradizionale   delle   porte, quella   a   battente,   può   ad   esempio   essere   scelta in     legno,     per     esempio     in     massello     o     in impiallacciato,   l’opzione   più   tradizionale.   Tra   le essenze    più    attuali:    il    rovere,    ma    anche    il tradizionale     noce,     sempre     molto     richiesto, entrambi   in   svariate   finiture.   Alcune   texture   poi sono   caratterizzate   da   una   forte   matericità,   con un    effetto    molto    naturale,    bello    da    vedere    e anche    da    toccare.    Con    i    modelli    laccati,    per esempio,   non   soltanto   si   possono   scegliere   le ante   nei   più   svariati   colori,   ma   si   può   anche decidere     di     abbinare     differenti     tonalità     e finiture   tra   anta   e   telaio.   Gli   eventuali   inserti   in vetro,   anche   lavorati,   possono   integrarsi   bene sia   in   un   contesto   d’arredo   classico,   sia   in   uno moderno.    E    per    chi    è    ancora    indeciso    sulla scelta,   sui   siti   di   alcune   aziende   produttrici   c’è   la possibilità,      seguendo      percorsi      intuitivi,      di trovare   la   porta   che   fa   al   caso   proprio   in   base   al tipo     di     arredamento     della     casa:     una     volta selezionati    materiale    e    finitura    desiderati,    si visualizzano le tipologie di ante disponibili.
  • Should be Empty: